Luca Cecchini

Che mi ricordi, da sempre mi sono interessato all’arte, l’illustrazione, il fumetto e la pubblicità (quella bella, quella d’autore, come per esempio i lavori di Cappiello).

Trovavo nei colori e nelle forme qualcosa che andava al di là della semplice presenza, un messaggio nascoso creato dall’autore.

People don’t believe what you tell them.
They rarely believe what you show them.
They often believe what their friends tell them.
They always believe what they tell themselves

SETH GODIN

La formazione

Gli studi nel settore della grafica hanno ampliato i miei orizzonti, anche attraverso alle visite di molte mostre fotografiche ed artistiche in Italia e in Europa. Mi sono avvicinato alla fotografia ed ho imparato ad apprezzarla e conoscerla, prendendo coscienza dell’importanza di una precisa “inquadratura” che può essere applicata anche agli elaborati grafici.
Grazie alle tante ore di progettazione grafica (vettoriale e raster) nei laboratori scolastici, ho preso confidenza con gli “strumenti del mestiere”, imparando le diverse tecniche per la comunicazione cartacea e web.
I successivi anni di tirocinio sono stati il primo contatto con il mondo del lavoro.
L’Università di Pisa ha aggiunto conoscenza teorica, sopratutto nel settore editoriale e di programmazione web (linguaggi di programmazione HTML, CSS e i primi passi in JAVASCRIPT).

Il lavoro

Contemporaneamente agli studi universitari, ho continuato (e continuo) a fare esperienza “sul campo” come freelance.
Dal 2011 al 2014 ho collaborato con Comecomitalia (praticamente dalla sua nascita). Una startup nel campo della comunicazione e della pubblicità del territorio bolognese, ricoprendo il ruolo di art director. Con Comecomitalia abbiamo svolto un importante lavoro, infatti nel giro di un anno siamo cresciuti molto, passando dall’anonimato alla partecipazione a FARETE 2012 (Unindustria). È l’evento più importante per le aziende di Bologna e provincia. Per Comecomitalia ho anche curato le campagne social 2013 e 2014 di The JamBO, un importante fiera che si tiene ogni anno a Bologna (Bologna Fiere).

Dal 2014 ho aperto, insieme a Valentina, uno studio grafico nel centro di Cecina (Piazza della Libertà, 6). Vedo crescere la nostra attività, con grande soddisfazione, giorno dopo giorno. È bello che tante persone, ogni anno, affidino il loro investimento in pubblicità e comunicazione a noi, rinnovando ogni anno la fiducia. Penso che sia questo il cuore del lavoro, riuscire a condividere un percorso con persone diverse, condividendone i successi.

Non solo carta

Dal 2013, la comunicazione si è evoluta tantissimo, ha cambiato pelle e da una messaggio veicolato sopratutto sulla carta, è passata ad uno scenario completamente opposto. Il mio lavoro si sta evolvendo come il mercato, così ogni nuova “avventura” grafica parte da un punto fermo, il web. Che sia un logo, un’intera campagna, un business site o un ecommerce, tutto è pensato per essere “portabile” dal web alla carta e viceversa, ribaltando così quelli che erano le road map progettuali di qualche anno fa.

Non è facile stabilire da quale stile di design sia ispirato. Credo che ogni stile lasci una traccia dentro chi lo guarda, magari con un’importanza diversa, ma comunque con una presenza che ne influenzerà le future scelte estetiche.